Siamo anche su Facebook!





Se durante la navigazione alcuni link non si aprono, disabilita i plugin anti-pubblicità.

domenica 19 aprile 2015

La mia esperienza da Mystery Shopper













Buongiorno a tutti,

vi scrivo oggi per confermarvi che Doxa, agenzia di Mystery Shopping, mi ha pagata!

Come c'è scritto nelle loro FAQs, il pagamento avviene dopo 2 mesi dallo svolgimento dell'incarico, e infatti il bonifico mi è arrivato dopo 64 giorni dalla mia visita misteriosa.

Vorrei spendere due parole su cosa penso davvero, ad oggi, del Mystery Shopping, avendo svolto più di 10 incarichi con tre diverse compagnie.

Se non sapete cos'è il Mystery Shopping, vi invito a leggere questo articolo prima di proseguire.

Personalmente...
Non posso definirmi una Mystery Shopper "seriale", perché al momento di prenotarmi per un incarico sono molto selettiva. Quando arriva una mail che mi informa che ci sono nuovi incarichi disponibili, leggo sempre bene le istruzioni e valuto se il pagamento proposto è idoneo a ciò che mi viene richiesto di fare.


Purtroppo,
molto spesso trovo che gli incarichi da Mystery Shopper siano davvero sottopagati, e che le agenzie dovrebbero ricevere tonnellate di email con richieste di compensi più alti per determinate spedizioni, perché le cose cambino. Ovviamente, le mie email sono state comodamente ignorate, visto che probabilmente avevano già dei candidati che sarebbero andati a quel costo.
Per farvi un esempio, in un incarico possono chiedervi di andare 3 volte in una banca oin 3 giorni diversi, per aprire un conto (versando 50 euro vostri), poi chiuderlo (e riprendervi i 50 euro), chiedere informazioni agli addetti. Il tutto per un totale di... 20 euro!
In quei 20 euro dovete contarci il tempo speso a capire ed imparare bene le istruzioni, il tempo speso per recarsi tre volte presso la banca, l'attenzione e l'impegno richiesti durante l'incarico, ed il tempo speso dopo l'incarico a compilare il questionario e ad inviare eventualmente foto di prova.
Un compenso adeguato sarebbe almeno 70 Euro se dovessi farlo io. Per 20 Euro non accetterei mai, a meno di non aver davvero bisogno di racimolare qualcosa.

Comunque,
c'è da dire che anche se i compensi effettivi per ogni incarico vanno mediamente dai 7 ai 20 Euro, potete trovare incarichi interessanti. Ricordo di aver visto una spedizione in gioielleria ad esempio, che prevedeva un acquisto rimborsato fino a 50 Euro (ma nessun bonus ulteriore in contanti), oppure possono capitare incarichi poco impegnativi al cinema, o in catene di abbigliamento, in cui mi prenoto solo per il gusto di andare a vedere un film gratis e in più guadagnare una decina di euro per la mia prestazione da Mystery Shopper, oppure per fare un acquisto di un capo di abbigliamento che poi mi viene rimborsato.


Il mio consiglio è
se siete persone che gestiscono bene lo stress e che hanno buona memoria e un ottimo senso dell'osservazione, potete pensare di prenotarvi per più incarichi contemporaneamente e quindi tirare su una bella somma.
Altrimenti, fate come me: utilizzate il Mystery Shopping a vostro vantaggio. Prenotatevi solo per gli incarichi che fanno davvero per voi, e godetevi l'avventura di vedere pagati i vostri acquisti e di poter influire davvero sulla qualità del servizio offerto dalle grandi catene!

Se avete qualcosa da dire sulla vostra esperienza da Mystery Shopping, fatevi avanti con i commenti. Sono curiosa di conoscere punti di vista diversi.


Per oggi è tutto,
prossimamente vi parlerò di un metodo di guadagno online che ho testato nell'ultimo periodo, e che paga!

A presto,
Sunemi.

9 commenti:

massimo marras ha detto...

Ciao, ti posso dire che hai ragione nel dire che la Doxa ti da incarichi sottopagati, io ci lavoro dal 2010!!! Purtroppo pero' non ci sono tante aziende come la doxa che ti danno con una certa frequenza dei lavoretti da fare, certo e che io lavorando anche per altre aziende(americane, svizzere etc.) mi accorgo che per esempio in Doxa per prendere 20 Euro devi scrivere un romanzo, mentre quelle americane in particolare ti danno 20 Euro ma fai la meta' del lavoro. Come al solito da noi vige....la schiavitu' eh eh.

Carmen. ha detto...

Ciao, io ho visto questa cosa del mystery shopper offerta dalla hs brands international e poi ho visto doxa. Volevo sapere se alla fine per guadagnare qualcosina nel tempo libero ne valga la pena, e se avete altre agenzie da passarmi. Grazie :)

Jack Angus Braid ha detto...

Many Mystery Shopping Companies offer great benefits but you need to check their legality first.

Anonimo ha detto...

E' un lavoro ma per non pagarlo come tale lo spacciano per un giochino. Di fatto, dopo la registrazione scopri che un incarico richiede almeno un'ora di studio delle istruzioni, fra scenari, cose da ricordare, test preliminari da superare. Poi devi recarti sul posto e alcune agenzie pretendono che ci si arrivi in auto e vestiti in un determinato modo; ovviamente la benzina, le multe, l'abbigliamento richiesto, e l'attrezzatura (scanner, pc, fotocamera o smartphone per le foto geolocalizzate...) è tutta a tuo carico e certo non te la compri, né la mantieni con quello che ti pagano. Spesso devi anche anticipare i soldi e dare in pasto a non si sa chi i tuoi dati personali. Poi devi scrivere il resoconto "subito dopo la visita" e certe volte servono anche due ore solo per questo. Se dimentichi o sbagli qualcosa, non ti pagano il lavoro e ci rimetti tempo e denaro. A conti fatti, ti pagano meno di uno schiavo globalizzato per un lavoro che non potrebbero trasferire all'estero. Direi che scommettono molto sulla solitudine del lavoratore non più sindacalizzato, sull'illusione del lavoro facile e divertente, e ti fanno pure la ritenuta d'acconto sui 20 euro lordi pagati a due o tre mesi! (Quando pagano).
Una volta le aziende per queste mansioni di ispezione/valutazione assumevano il personale a tempo indeterminato, con stipendio mensile e rimborso spese. Oggi ci lanciano un po' di pane secco su internet e noi corriamo pure a litigarcelo.


Anonimo ha detto...

Non potevi rendere meglio questa presa in giro. Nulla da aggiungere. Peccato, perchè sarebbe stato un bel lavoro.....ma gratis noooooo! Più grossi sono, meno vali!

Anonimo ha detto...

Purtroppo, e parlo per esperienza diretta facendo questo LAVORO dal 2005, i compensi sono calati notevolmente. Ai bei tempi per una visita un po' complessa, nel senso di interazione col personale, si poteva ricevere fino a 40 Euro. Per una più complessa anche 100. Adesso è grassa se ti danno 20 euro lordi. I pagamenti poi erano a breve termine sui 30 gg massimo, adesso stanno sui 90 gg a fine lavoro ovverosia è inutile che tu finisca prima od entro la scadenza perchè ti pagheranno quando il lavoro, intero, sarà terminato. Quindi se qualcuno non è preciso come te o l'agenzia se la prende comoda a consegnare il lavoro i tempi slittano! Poi ci sono cose assurde come le ferie...le agenzie italiane vanno in ferie ad agosto quindi se un pagamento cade quando in amministrazione non ci sta nessuno...ti pagano con un mese di ritardo....quindi non più 90 gg ma 120gg....pensando che un fornitore, per legge, non può essere pagato che a 60 gg.....vedete come siamo considerati. Bisogna anche tener presente l'esplosione attuale delle app in questi lavori. Le app sono state la rovina ulteriore di questo mercato. Come potete accettare 2 euro lordi per fare una visita??? E non sono cose "semplici" come vengono pubblicizzate. Se leggete le istruzioni si capisce che dovete interagire con qualcuno...fare fino a 45 foto....e se si accorgono di voi potete anche svelarvi mostrando una lettera sul cellulare. I pagamenti? Sempre su Pay Pal ma se non raggiungete la soglia di 27 Euro nette vi pagate anche le tasse di pay pal. Alcune app sono meglio di altre...ma come pagamento il massimo si aggirerà sui 5/8 euro netti. Poi ci sono le agenzie estere....alcune meglio di altre con pagamenti che possono arrivare anche a 25 euro netti sempre pagati con Pay Pal ed a 60 gg....oppure a volte anche a meno. Bisognerebbe che tutti si rifiutassero di eseguire un lavoro, perchè si tratta di questo di LAVORO, a meno di una certa cifra. Non lasciatevi abbindolare e chiedete se accettate sempre tutto fra poco vi chiederanno di andare gratis tanto è un divertimento!

Anonimo ha detto...

Sono nate anche delle figure professionali che si interpongono fra voi e l'agenzia...questi "reperitori" altri non sono che i caporali e vivono sulle vostre spalle. Si trovano su facebook e pubblicano sui gruppi appositi. Attenzione a non fargli incazzare perchè altrimenti non passeranno più il tuo nome alle agenzie anche se sei bravissimo ad eseguire il lavoro!

Anonimo ha detto...

Certo, le grandi aziende affidano il lavoro ad insospettabili agenzie "qualificate" che invece fanno solo la cresta sul corrispettivo e poi vendono il lavoro ad altri "meno qualificati", che a loro volta fanno un'altra cresta sul corrispettivo e mandano fisicamente a lavoro qualsiasi disperato in cambio di una elemosina. A differenza dell'elemosina, qui i soldi (sempre se li vedi) arrivano a 60-90 giorni e se non fai attenzione ci rimetti la benzina, il parcheggio a pagamento, le spese telefoniche, le contravvenzioni (per tacere delle ore per studiare le istruzioni, fare la visita e compilare questionari che non finiscono più).
Aggiungi che tutto questo lo fai a tuo rischio e pericolo, cioè senza alcuna protezione. E per esperienza posso testimoniare che quando ti mandano in certi territori dove la vigilanza non è fatta esattamente dallo Stato... sei costretto ad interagire con soggetti con i quali può accadere (e accade) qualsiasi cosa, anche non bella. Poi telefoni all'agenzia per avere supporto e scopri che non ti conoscono, che non lavori per loro, o che evidentemente non avevi seguito esattamente le istruzioni o le hai seguite troppo alla lettera... comunque, visita annullata, pagamento che salta, e ti paghi pure i cerotti.
Il questionario? date le condizioni di lavoro, se l'80% delle risposte sono sparate a cazzo è già grasso che cola. (Se mi paghi come dico io, lavoro come dici tu; se mi paghi come dici tu, lavoro come dico io)
In tutto questo poi, alle grandi aziende tornano i risultati... assolutamente affidabili... proprio come la qualificatissima agenzia che li ha così diligentemente elaborati!

Anonimo ha detto...

Concordo con la tua valutazione: ho provato anche io inizialmente per un brand automotive: 5 giorni consecutivi di visite mistery che mi tenevano impegnato dalle 8 del mattino alle 8 di sera, spese di benzina e autostrada rimborsate, remunerazione interessante (come una settimana di un impiegato medio) ma hotel e pasti a mio carico: facendo i conti bene e considerando che lavoravo 12 ore al giorno, facendo le pulizie a ore per la stessa quantità di tempo avrei guadagnato di più... ma avevo a disposizione un auto di lusso (che non mi potrei permettere) per una settimana e quindi mi sono divertito...

In un altra attività ho dovuto: fare training e test (circa 1 ora di tempo), fissare appuntamento telefonico in un punto vendita (40 minuti per trovare la persona giusta con almeno 4/5 telefonate), recarmici (30 minuti per arrivarci ed altrettanti per tornare, con benzina a mio carico), 40 minuti di visita al punto vendita, infine compilazione di un report onlilne con i dettagli di tutte le fasi dell'attività (circa 1 ora). Sintentizzando: in tutto circa 4 ore di tempo dedicato all'attività per una remunerazione al lordo delle tasse di Euro 20, che verrà pagata entro 60 giorni...

Conviene farlo solo se gli incarichi offerti risultano a noi mistery shopper interessanti, in quanto la remunerazione non lo è, mai.

Non credo che le remunerazioni aumenteranno in quanto le agenzie sono a loro volta pressate dai clienti che commissionano l'indagine: come tutti anche loro cercano di contenere i costi e quindi vince la commessa chi a parità di qualità offre il minor prezzo per l'indagine.

Conseguentemente suggerisco di fare l'attività solo per il proprio interesse personale verso la tipologia di attività richiesta, non certo per la remunerazione: così facendo ci si diverte e non ci si lamenta vagheggiando stipendi che in questo settore non ci saranno mai.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...